Scuola domenicale per bambini - III Grado

Lettura settimanale

 

 

Domenica 13 Gennaio 2019

4.a domenica del Capricorno


Lezione Biblica – Luca 3: 1-18

Rivedere anche il Messaggio di Giovanni Battista

 

Testo d’oro: “Preparate la via del Signore, raddrizzate le sue vie.” – Luca 3:4

Giovanni Battista era stato preparato per dare un grande messaggio al popolo del suo tempo. Tutta la sua vita di trent’anni fu spesa per preparare un lavoro da fare nel giro di sei mesi. Ancora bimbo fu preso da sua madre per andare a vivere nel deserto. Il loro cibo erano locuste, frutti selvatici e miele; si tenevano lontani dalle altre persone perché i soldati lo stavano ricercando dopo averne ucciso il padre, Zaccaria. Era una strana vita per il ragazzo, ma era anche bella, come pure tranquilla e pacifica. La madre gli insegnava ogni giorno, preparandolo per la sua grande opera di annuncio del Messia che doveva venire.

Quando arrivò il momento, Giovanni il Battista, come era chiamato, apparve improvvisamente a Gerusalemme, sorprendendo il popolo con la sua rude presenza, poiché era vestito di vesti ruvide del deserto. Tuttavia, il suo messaggio era diretto. Il popolo era molto colpito dalla sua predicazione sul pentimento e dal battesimo per lavare i propri peccati. La folla, circondando Giovanni sul fiume Giordano, era formata da molti tipi di persone. Erano state condotte a lui come ad “un uomo mandato da Dio” e, confessando i loro peccati, venivano battezzate.

Giovanni diceva al popolo che non c’era tempo da perdere, perché sarebbe stato ritenuto responsabile dei suoi peccati se non si pentiva tanto da non peccare ancora allo stesso modo (è questo il vero significato del pentimento). Egli diceva anche loro che il Messia presto sarebbe arrivato e che non avrebbero potuto nascondere i peccati a Lui.

 

Oggigiorno, vediamo tutto intorno a noi molte cose contrarie a quelle che ci sono state insegnate come cose giuste. Alcuni ritengono molto più facile seguirne altre. Ci vuole coraggio per fare le cose giuste che ci porteranno alla nostra meta di diventare lavoratori sotto il Piano Divino di Dio, nel quale ciascuno di noi ha un compito da eseguire. Quando mettiamo la nostra volontà superiore e le necessità del nostro Io superiore (la scintilla divina che è dentro ognuno di noi), e le necessità degli altri, sopra le tentazioni del nostro io inferiore, allora stiamo lavorando con Dio. Per fare ciò, abbiamo bisogno di una attenzione costante per scacciare i pensieri cattivi che possono trattenerci. Dobbiamo sostituirli con pensieri buoni in armonia con lo scopo di Dio quando ci creò. Possiamo sempre cancellare quei cattivi pensieri pensando alle Chiavi Magiche di Amore, Pace e Gioia – poiché Dio è Amore, il Suo messaggio è la Pace, che solo ci dà la vera Gioia.

 

Nota per l’educatore: Il riassunto per il Capricorno sarà dato nelle prossime lezioni, perché è importante come sfondo di tutte quelle che seguiranno.