Oroscopo del mese - La situazione in Italia


Sole in Cancro 2020

 

La mappa astrologica redatta per il momento dell’ingresso del Sole nell’estivo segno del Cancro, vede il luminare sulla cuspide del Quinto Campo in congiunzione al Nodo Nord, ma soprattutto in eclisse a poche ore dall’entrata del segno del Cancro. Il Sole si presenta in buon aspetto con il segno all’Ascendente (Acquario).

Il governatore dell’Ascendente è quindi Urano che, dal Secondo Campo, non fa aspetti con nessun altro pianeta suggerendoci, anche in questo caso come peraltro per il luminare sottoposto ad una eclisse, una sorta di “stallo” nelle situazioni economiche riguardanti il nostro Paese (Urano in Secondo Campo) e delle aspirazioni (Sole nella cuspide del Quinto Campo).

La Luna in Gemelli dal Quarto Campo, ci suggerisce un bisogno di rivedere gli obiettivi per il Paese Italia cercando di correggere comportamenti e strategie legate al passato. La quadratura della Luna con l’impulsivo Marte (che si presenta in larga congiunzione a Nettuno) suggerisce a sua volta una difficoltà nelle relazioni tra le persone, dove ognuno pare agire sulla difensiva anziché cercare la migliore soluzione.

Questo mese i pianeti lenti (Plutone, Giove e Saturno) si presentano tutti con moto Retrogrado e in aspetto di sestile a Marte e Nettuno. Il moto Retrogrado indica quasi un “fermo immagine” della situazione, e Nettuno in ciò non aiuta annacquando l’energia marziana con la sua congiunzione al pianeta rosso.

Chi ha il potere di trovare soluzioni al momento poco felice che vede il nostro Paese cercare di uscire da questo periodo difficile, dovrà cercare di mettere un forte impegno portando il pensiero e le azioni al di là degli ostacoli che molto spesso le personalità individuali dispongono, mettendoli gli uni contro gli altri senza tener conto delle reali necessità dei normali cittadini.

Auguriamoci che Marte in Ariete porti nuovi impulsi di rinnovamento, così che Urano, dal concreto Segno del Toro, possa aiutarci a trovare la stabilità e la lungimiranza necessaria ad uscire da questo periodo. 

(Giancarla)