L'oroscopo del mese


L'entrata del Sole nel pignolo segno della Vergine, nella mappa redatta per la nostra latitudine, vede l'Ascendente nel segno del Leone e il Sole, suo governatore, nel I Campo e ben aspettato (trigono a Nettuno e a Saturno).

Al primo colpo d'occhio parrebbe che la situazione fosse buona per il nostro Paese, ma allungando la vista troviamo due punti focali di due "triangoli di Talete", dove da una parte c'è Plutone, che "scarica" l'opposizione di Giove al Medio Cielo, e dall'altra Nettuno, "punto focale" dell'altro "triangolo di Talete", che interessa sempre l'opposizione che Giove fa con il Medio Cielo.

Plutone è in Capricorno e nel V Campo (desideri): le istanze di Giove, a sua volta in quadratura a Mercurio dal XII Campo, troveranno ostacoli (opposizione al Medio Cielo) proprio da Plutone che rappresenta qui il potere capace di lavorare sott'acqua per raggiungere i propri obiettivi, e da Mercurio che non aiuta a trovare il giusto passo per un dialogo.

Nettuno, l'altro punto focale come sopra detto, si presenta nel VII Campo (relazioni e partnership) e in moto retrogrado. Ancora una volta le relazioni tra le parti (Nettuno in VII) si dovranno confrontare con l'opposizione che Giove fa con il Medio Cielo a sua volta interessata come abbiamo visto da Plutone. Insomma pare di capire che non sarà facile trovare mediazioni e comode vie di uscita per sbloccare le situazioni.

Anche il trigono del Sole con Urano (IX Campo), che potrebbe rappresentare una uscita inattesa e rivoluzionaria delle situazioni in arrivo da lontano, deve però vedersela con la quadratura che Marte pone in essere dalla cuspide del VI Campo.

Il modello del mese fornisce qualche spiraglio di luce, ma conquistare davvero delle facili soluzioni sarà, a mio avviso, abbastanza complicato. 

(Giancarla)