L'oroscopo del mese


La domificazione della mappa astrologica per l'entrata del Sole nel Segno del Cancro, redatta per la nostra latitudine, vede il luminare nel X Campo (aspetto collettivo e sociale) in opposizione a Saturno dal IV Campo. I due pianeti in opposizione sono in relazione ad Urano che diventa così il punto focale dell'aspetto "triangolo di Talete". E' Urano quindi che scarica questa opposizione e che ne diventa l'attore incontrastato.

La volontà solare deve quindi fare i conti con le difficoltà saturnine, ma alla fine sono i rapidi sussulti di Urano che sparigliano le carte. La mappa di questo mese si presenta con molti aspetti tra i quali un grande trigono d'acqua tra Mercurio in Cancro, Nettuno in Pesci e Giove in Scorpione. Questo aspetto armonico deve però rapportarsi con una grande Croce che la Luna fa con Mercurio e Saturno, aspetto quest'ultimo frenante per quanto riguarda eventuali accordi e progetti che potrebbero essere rallentati e messi in difficoltà proprio dalla cangiante Luna in II Campo (economia). Vi è poi un'altra grande Croce che va ad interessare Venere in Leone opposta a Marte in Acquario ed ambedue in quadratura a Giove. I progetti (Venere In XI e in Leone) si oppongono ai desiderata comuni di rinnovamento (Marte in V e in Acquario) e la quadratura di questi due pianeti a Giove retrogrado in Scorpione, non fanno molto sperare in soluzioni davvero condivise.

Insomma il cielo questo mese è pieno di "fili" che i pianeti intrecciano formando un disegno piuttosto complicato, così come pare complicata la situazione che dovrebbero governare i nostri politici.    

Auguriamoci che Mercurio in Cancro sappia trovare la leva giusta per aprire le coscienze a quel Nettuno in Pesci, consentendo così al benefico Giove di usare il suo spirito costruttivo per trovare una soluzione ai tanti problemi rimasti irrisolti in questi ultimi anni. 

(Giancarla)