Oroscopo del mese - La situazione in Italia


SOLE IN SAGITTARIO 2021

 

Il prossimo 22 novembre il Sole entra nel Segno del Sagittario e come ormai di consuetudine ho calcolato la mappa astrologica per la nostra latitudine, cercando tra gli aspetti planetari qualche suggerimento relativo alla situazione sociale e politica del nostro Paese.

La mappa astrologica evidenzia, anche per questo mese, l’ascendente nell’autunnale segno della Bilancia e Venere, suo governatore, posizionato alla fine del III Campo (relazioni tra persone vicine) in quadratura all’ascendente, in opposizione al Medio Cielo (aspetto sociale) e in sestile a Marte. Questi aspetti nel loro insieme suggeriscono un attaccamento al potere (Venere quadrato Ascendente) che mette in evidenza però delle discordanze sulle decisioni da prendere (Marte). Il fascino e gli entusiasmi (Venere sestile Marte) sembra si appoggino su una sensazione esagerata di sicurezza (Marte opposto ad Urano), che potrebbe invece provocare tensioni e violenza non sempre calcolati nella loro giusta dimensione.

Il Sole si presenta nel II Campo (Economia, Finanze, ecc.) congiunto a Mercurio e quadrato a Giove. Traducendo questi aspetti si potrebbe pensare che in questo periodo l’aspetto finanziario desta non poche preoccupazioni (II Campo) nella compagine di Governo, mentre la quadratura tra Giove e Sole lascia intravedere una ostentazione di sicurezza fatta di malcelato orgoglio e senso di potenza, tanto che le idee degli altri (da parte di chi detiene il potere) non vengono molto considerate, quasi non contassero.

La Luna, che qui rappresenta il popolo, i cittadini comuni, si presenta nella mappa astrologica nel IX Campo (le aspirazioni collettive) e in trigono a Giove. Aspetto questo che suggerisce, da parte dei cittadini (Luna), una capacità di creatività e di coinvolgimento (trigono Giove) relativamente alle istanze (Giove V Campo) che si vogliono portare avanti.

Saturno, il pianeta delle prove e delle restrizioni, continua il suo cammino nel segno dell’Acquario e si colloca nella mappa nel IV Campo (l’anima del nostro Paese) e in quadratura ad Urano (asse IV – VIII). La rigidità Saturnina continua a scontrarsi con la richiesta di cambiamento uraniana. Da questo possono scaturire situazioni rischiose, non esenti da aggressività, quasi si preferisse lo scontro al colloquio.

Non ci resta che dare uno sguardo a Nettuno, pianeta che potremmo definire qui del senso spirituale delle cose, e a Plutone, che invece rappresenta quello che definiamo il potere, che quasi sempre agisce nell’ombra.

Nettuno e quindi la ricerca spirituale nelle cose della “polis”, dovrebbe cercare di portare avanti idee e istanze con concretezza, evitando che non si disperdano le idee nelle colorate diversità, ma cercare invece di trovare in queste ultime un obiettivo comune da perseguire insieme.

Per quanto riguarda i suggerimenti di Plutone, possiamo dire che occorrerebbe non ascoltare le sirene attrattive dell’autorità, e riuscire a trasformare il “vecchio potere” in valori di consapevolezza per l’intero Paese.

Per quanto riguarda la posizione dei pianeti nella mappa, va rilevato che i segni fissi sono, in questo periodo, maggiormente occupati, suggerendo ancora una volta la poca disponibilità all’ascolto dell’altro, quasi non si potesse per nessuna ragione venir meno alle decisioni prese.

Come già sappiamo il cammino non sarà né breve né facile, ma noi potremo lentamente comprovare che tutto concorre al bene finale; prepariamoci quindi interiormente, perché solo così ci scopriremo anime forti e capaci di aprire e fortificare le nostre coscienze per il nuovo che sta già spingendo dietro l’apparenza.

(Giancarla)