Messaggio dalla Sede di Oceanside


Luglio 2022

Nella stagione estiva sperimentiamo diversi aspetti dell’Elemento Acqua, poiché la stagione inizia a 0° Cancro, un segno d’acqua che getta la sua lunga ombra pere tre mesi influendo nei tre segni zodiacali successivi.

In quel periodo dell’anno, siamo addestrati a sperimentare coscientemente il lato emozionale della vita, connesso all’Elemento Acqua attraverso il Corpo del Desiderio.

Stiamo imparando a riconoscere l’influenza del Corpo del Desiderio nella vita giornaliera. Ci stiamo allenando, sforzandoci di domarlo e di seguire i dettami dell’Io Superiore, con la saggezza dello Spirito Vergine interiore.

L’addomesticamento consiste di solito nell’innalzare la natura del desiderio sopra la tendenza egoistica in un atteggiamento più amorevole, altruistico, disinteressato e distaccato. Ci sforziamo di muovere la nostra espressione emozionale dalla regione inferiore del Mondo del Desiderio alla superiore più nobile ed elevata. Rivediamo la Cosmogonia, Cap. I, Il Corpo del Desiderio.

Praticare il servizio amorevole e altruistico agli altri, in altre parole aiutandoli senza vincoli, cioè senza aspettarsi qualcosa in cambio dal servizio, fa mettere in moto la Legge spirituale di Compensazione. Questa Legge afferma che qualsiasi cosa diamo gratuitamente ci viene restituito centuplicato nel suo equivalente in Eterei Fili Dorati intessuti nel nostro invisibile ma glorioso Corpo-Anima.

Questo Corpo-Anima è il nostro bene più prezioso. È il veicolo che dobbiamo sviluppare prima di potere sperare di interagire con il mondo invisibile, dapprima inconsciamente nel sonno, poi più coscientemente “Vivendo la Vita” e servendo come ausiliari visibili coscienti.

Coltiviamo allora uno stile di vita che faciliti il risveglio delle nostre facoltà spirituali latenti, l’intuizione, la vista eterica e lo sviluppo del sesto senso.

Affinando la nostra intuizione e immaginazione, e applicando la Volontà spirituale, guadagnano l’istruzione esoterica speciale da parte del Maestro, per calcare il sentiero di trasformazione e dell’iniziazione.

Ma Roma non fu costruita in un giorno, il processo di sviluppo spirituale è lento. Richiede sincera dedizione e molti sforzi consistenti quotidianamente. Non dobbiamo arrenderci. Se falliamo, riproviamo fino alla vittoria, perché la sola sconfitta è cessare di sforzarsi. Costanza, costanza, costanza alla fine vincerà. Con una tale attitudine positiva non possiamo che avere successo in qualsiasi sfida.